Rudolf Steiner – Il Calendario dell’Anima

rudolf-steiner-anthroposophischer-seelenkalender
Il motivo artistico del Calendario dell’Anima disegnato da Rudolf Steiner (1912-1913)

Il Calendario dell’Anima fu scritto da Rudolf Steiner a cavallo degli anni 1912 e 1913. Il motivo esoterico che sottende alla nascita del Calendario dell’Anima è la nascita dell’Antroposofia, che fa il suo ingresso come corrente esoterica e come movimento attivo nel mondo e nella società proprio a cavallo di quegli stessi anni.

Steiner, insieme al suo più intimo circolo di discepoli si era finalmente affrancato dalle fantasie della Società Teosofica di Adyar. Fu seguito dalla quasi totalità della Sezione Tedesca, nonché da gran parte delle sezioni europee della Società Teosofica. Ad Adyar si voleva vedere in Alcyone, il nome iniziatico di Jiddu Krishnamurti, il “nuovo messia, il Cristo tornato nel corpo fisico”, nonché il “Maitreya”, in una conflazione che contraddiceva tutto quanto l’esoterismo occidentale rosicruciano aveva infuso nei retroscena occulti della storia, ovvero il Ritorno del Cristo Eterico.

Steiner volle dunque dare un nuovo ritmo vitale alla neonata Società Antroposofica. Egli lo fece per mezzo del Calendario dell’Anima che, scandendo il ritmo per mezzo di versi, un mantra per ognuna delle 52 settimane dell’anno, era in grado di collegare anno dopo anno l’attività più esteriore, quella del movimento antroposofico, con le attività della Società Antroposofica e, ancora di più con la Scuola Esoterica, ovvero la Prima Classe, nonché il Servizio di Misraim, che comprendeva la Seconda e Terza Classe.

Il Calendario dell’Anima è dunque la vita dell’anima e dell’Io della Terra in accordo con la vita dell’anima e dell’Io dell’uomo. Per questo motivo possiamo dire che il Calendario dell’Anima è assolutamente centrale nel collegare il lavoro esoterico antroposofico con quello essoterico legato alle diverse attività antroposofiche. In un certo senso possiamo dire che esso è la vita dell’anima dell’Essere Antroposofia, la Anthropos-Sophia.

La Sofia redenta dalle forze luciferiche per mezzo della purificazione del corpo astrale, passa attraverso l’anima senziente come Teosofia; attraverso l’anima razionale come Filosofia e infine diviene Antroposofia attraverso l’anima cosciente. Ecco dunque nascere nell’uomo la Sofia, “la Sofia dell’uomo”, “la saggezza dell’uomo” o, esotericamente la “coscienza dell’uomo”.

La struttura del Calendario dell’Anima

La struttura del Calendario dell’Anima rivela l’Anno, ovvero l’Archai del Tempo di ogni anno, come un vero e proprio essere vivente tripartito, il quale viene rappresentato dalla lemniscata (nella figura più sotto), ovvero il segno dell’8 o infinito. Possiamo dunque individuare il sistema del capo, il sistema ritmico del cuore e il sistema del metabolismo e delle membra, che tuttavia appaiono rovesciati rispetto alla tripartizione dell’essere umano.

  • Capo – Processo del Sal: è costituta dall’Inverno (in blu, nella figura più sotto), in cui l’anima della Terra e dell’uomo, all’apice dell’inspirazione, si incarnano rispettivamente nel corpo planetario della Terra e nel corpo fisico dell’uomo, risvegliandosi alla vita di veglia. Al culmine dell’Inverno si raggiunge il massimo dell’interiorizzazione dell’anima e dell’Io della Terra e dell’uomo. Qui avviene il processo del Sal nell’Immaginazione di Gabriel.
  • Cuore – Processo del Mercur: la parte mediana, è costituita dalla Primavera (in verde) e dall’Autunno (in rosso). In Primavera l’anima della Terra e dell’uomo comincia ad essere espirata nel cosmo, portando al risveglio degli esseri della natura. In autunno l’anima della Terra e dell’uomo comincia ad essere inspirata nel corpo planetario della Terra, portando gli esseri elementari ad assopirsi. Qui avviene il processo del Mercur che avviene in ascesa verso il cosmo nell’Immaginazione di Raphael e in discesa verso la Terra nell’Immaginazione di Michael.
  • Visceri e membra – Processo del Sulphur: è costituita dall’Estate (in giallo), in cui l’anima della Terra e dell’uomo, all’apice dell’espirazione, si effondono nelle immensità cosmiche, vivendo la vita sognante e dormiente. Al culmine dell’Estate si raggiunge il massimo dell’esteriorizzazione dell’anima e dell’Io della Terra e dell’uomo. Qui avviene il processo del Sulphur che comincia nell’Immaginazione di Uriel in Estate e finisce in quella di Michele in Autunno.

Riguardo le immaginazioni cosmiche, si veda l’articolo sui 7 Arcangeli e le 4 Stagioni.

Schermata 2019-01-23 alle 14.34.37.png
Le relazione tra settimane opposte nel Calendario dell’Anima.

Inoltre, ognuno dei 52 versi mantrici del Calendario dell’Anima deve essere considerato nelle sue varie dimensioni, ovvero:

  1. In se stesso, che mostra la vita dell’anima della Terra e dell’uomo in quella settimana dell’anno;
  2. In relazione ad una serie di tre versi mantrici consecutivi a partire dal 1o verso di Pasqua, per esempio: versi 1, 2, 3 poi 4, 5, 6 e così via per triplette. In questa relazione si mostra lo sviluppo del processo animico secondo inizio, culmine e fine (evidenziati dalle graffe in giallo nella figura);
  3. In relazione al suo opposto nel corso dell’anno tra i primi e gli ultimi versi del Calendario dell’Anima, che dividono a metà la Primavera. Per esempio i versi della settimana 1 (Alpha) con i versi della 52 (Omega), i versi della 2 con la 51, la 3 con la 50 e così via, che mostra la relazione polare tra una settimana dell’anno e quella esattamente opposta, per cui è dall’insieme dell’essere dell’Anno che evolvono le sue parti, ognuna in armonia con la sua polare passando per il centro che ne rappresenta il Punto di Riflessione.
  4. Si tenga inoltre presente che mentre nel nostro emisfero Nord, nell’emisfero boreale, vige una stagione, in quello Sud, l’emisfero australe vige la stagione complementare: per esempio, quando nell’emisfero Nord è primavera, nell’emisfero Sud è autunno. Così si può trovare una relazione anche tra i versi dell’emisfero boreale e quelli dell’emisfero australe.

Nel loro complesso, tali relazioni corrispondono alla verità dell’evoluzione spirituale per cui si ha che l’essere (ovvero il punto 1), sorge nel momento in cui si ha un dispiegamento nel tempo (punto 2) e una polarità tra evoluzione ed involuzione, tra ciò che avanza e ciò che retrocede, ciò che ascende e ciò che discende. È il rispetto di queste leggi spirituali dell’evoluzione che il Calendario dell’Anima ci mostra letteralmente il dispiegamento dell’essere dell’Archai dell’anno e con esso, il respiro dell’anima della Terra e dell’uomo.

il_fullxfull.893271591_p5wh
La lemniscata quale forma dell’Anno in quanto essere vivente

I colori delle Stagioni

In questa rappresentazione dell’essere dell’Anno secondo il Calendario dell’Anima, sono stati associati diversi colori alle Stagioni, che possono essere a loro volta associati agli Arcangeli e alle Immaginazioni Cosmiche:

  • Primavera: colore verde, Immaginazione di Raphael culminante nell’Ariete;
  • Estate: colore giallo, Immaginazione di Uriel culminante nel Cancro;
  • Autunno: colore rosso, Immaginazione di Michael culminante nella Bilancia;
  • Inverno: colore blu, Immaginazione di Gabriel culminante nel Capricorno.

Il Calendario comincia e finisce nella Primavera, la Settimana 1 rappresenta il Principio, l’Alpha e la Settimana 52, la Fine, l’Omega. La Primavera e l’Autunno, le stagioni degli Equinozi, si incrociano nel centro della lemniscata. Estate e Inverno si trovano opposte una all’altra. Le stagioni vengono preparate già 4 settimane prima del corrispondente Solstizio o Equinozio che sancisce la manifestazione dell’atmosfera della stagione:

  • Settimana 50: Equinozio di Primavera;
  • Settimana 11: Solstizio d’Estate;
  • Settimana 24: Equinozio d’Autunno;
  • Settimana 37: Solstizio d’Inverno.

Il Calendario dell’Anima

Quella che trovate di seguito è una nuova traduzione dall’inglese, che tiene conto anche dell’originale tedesco Anthroposophischer Seelenkalender. Il testo è disponibile nel Rudolf Steiner Archive. Troverete anche riferimenti alle traduzioni dal tedesco di Silvia Schwarz Colorni (Editrice Antroposofica) e di Aldo Bargero (Edizioni Arcobaleno), nonché agli adattamenti di Antonio Bigliardi, con le varie annotazioni sugli elementi.

Le scelte operate nella traduzione sono volte ad aiutare lo studente nella comprensione del contenuto esoterico dei versi, piuttosto che alla resa poetica in sé stessa. I termini sono stati semplificati ma resi coerenti nel corso dei diversi versi, così come tra versi speculari, i quali sono in relazione tra loro, essendo uno l’ottava dell’altro. Di conseguenza le apparenti semplificazioni mantengono comunque integro il significato esoterico che comunque tende a perdersi nelle licenze poetiche.

Per ognuna delle settimane sono indicate le festività e le ricorrenze principali nel corso dell’anno. Ognuna di queste è descritta in una pagina dedicata, raggiungibile attraverso il link. Le pagine mancanti verranno mano a mano aggiunte.

Settimana 1 – Pasqua – Principio (Alpha)

7–13 Aprile – Aria nel Sole – Lucente calore

Quando dalle ampiezze dell’Universo
il Sole parla alla mente dell’uomo
e contentezza dalle profondità dell’anima
diviene, contemplando, una con la luce,
allora dall’involucro dell’Io
pensieri s’involano nelle distese dello spazio
e debolmente legano
l’essere dell’uomo all’essere dello Spirito.

Settimana 2

14–20 Aprile – Aria nel Sole – Lucente calore

Là fuori, nella gloria dell’Universo sensibile
la forza del Pensiero abbandona
il suo essere separato,
e i mondi spirituali ritrovano
di nuovo la discendenza umana
che germoglia in loro
ma che deve trovare in sé stessa
il frutto dell’anima.

Settimana 3

21–27 Aprile – Aria nel Sole – Lucente terreno

Così parla all’Universo tutto,
nella dimenticanza di sé
e memore del suo stato originario
il crescente Io dell’uomo:
In te, se riesco a liberarmi
dalle catene del mio egoismo
io contemplo il mio vero essere.

Settimana 4

28 Aprile – 4 Maggio – Aria nella Terra – Lucente terreno

Io percepisco una natura affine alla mia:
così mi parla questo sentimento percettivo
che nel mondo illuminato dal Sole
si congiunge ai flutti della luce;
alla chiarezza del pensare
il mio sentimento vorrebbe donare calore
e legare saldamente come uno
l’essere umano ed il mondo.

Settimana 5

5–11 Maggio – Aria nella Terra – Lucente terreno

Entro la luce che da profondità spirituali
intesse potere fecondante nello spazio
e manifesta l’opera creatrice degli dei:
entro il suo splendore, il vero essere dell’anima
viene ampliato nella vita universale
e risorge
dalla potenza interiore dell’angusto egoismo.

Settimana 6

12 – 18 Maggio – Aria nella Terra – Lucente terreno

Risorto dai suoi ristretti confini
il mio Io trova se stesso
quale rivelazione di tutti i mondi
nelle distese del tempo e dello spazio;
Il mondo, quale archetipo divino,
mi rivela ad ogni svolta
la verità della mia stessa immagine.

Settimana 7

19–25 Maggio – Aria nell’Aria – Eterico lucente

Il mio Io sta minacciando di volar via,
ardentemente attratto dalla seducente luce del mondo.
Vieni a me, sentire profetico,
assumi con forza la tua giusta missione
prendi il posto della forza del pensiero
che nella gloria dei sensi
si perderebbe volentieri.

Settimana 8

26 Maggio – 1 Giugno – Aria nell’Aria – Eterico lucente

Cresce potente la forza dei sensi
unita all’opera creatrice degli dei;
respinge la mia forza di pensiero
nell’ottusità sognante.
Quando l’essere divino
desidera unirsi con la mia anima,
il pensare umano deve
ritirarsi quieto nella vita di sogno.

Settimana 9

2–8 Giugno – Aria nell’Aria – Eterico lucente

Quando dimentico la ristretta volontà dell’egoismo,
il calore cosmico che annuncia la gloria dell’estate,
colma tutta la mia anima ed il mio spirito;
Perdermi nella luce,
è l’ordine dato dalla visione spirituale
e l’intuizione mi dice con forza;
oh perdi te stesso per ritrovare te stesso.

Settimana 10

9–15 Giugno – Aria nell’Aria – Eterico lucente

Alle altezze radianti dell’estate,
il Sole ascende in maestà splendente;
prende con sé il mio sentire umano,
nei suoi ampi reami dello spazio.
Entro il mio essere interiore si risveglia,
il presentimento che preannuncia debolmente,
in futuro tu saprai,
che ora un essere divino ti ha percepito.

Settimana 11 – Solstizio d’Estate

16–23 Giugno – Aria nell’Aria – Eterico lucente

In quest’ora in cui il Sole è più alto sta
a te comprendere queste parole di saggezza:
abbandonati alla bellezza del mondo,
sii stimolato da sentimenti nuovamente vivi;
l’Io umano può perdere se stesso,
e trovare se stesso nell’Io cosmico.

Settimana 12 – Atmosfera di San Giovanni

24–29 Giugno – Sole nell’Acqua – Calore astrale

La radiante bellezza del mondo
spinge la mia più intima anima a liberare
i poteri della mia natura donatimi dagli dei
così che possano librarsi nel cosmo,
involarsi da me stesso,
e fiduciosamente cercare me stesso
nella luce cosmica e nel calore cosmico.

Settimana 13

30 Giugno – 6 Luglio – Sole nell’Acqua – Calore astrale

E quando vivo nelle altezze dei sensi
s’innalzano fiamme nel profondo della mia anima
che provengono dai mondi infuocati dello spirito
la stessa parola di verità degli dei:
nelle fonti spirituali cerca speranzoso
di trovare la tua affinità spirituale.

Settimana 14

7–13 Luglio – Sole nell’Acqua – Calore astrale

Abbandonandosi alla rivelazione dei sensi,
perdo il controllo del mio stesso essere,
e il pensare sognante sembrava
stordirmi e derubarmi di me stesso.
Eppure risvegliandosi si avvicina
il pensare cosmico nella parvenza dei sensi.

Settimana 15

14–20 Luglio – Sole nell’Acqua – Calore astrale

Sento l’intessere incantato
dello spirito nella gloria esteriore.
Nell’ottusità dei sensi
ha avviluppato il mio essere
al fine di conferirmi la forza
che il mio Io, nei suoi ristretti confini,
è impotente a donarsi.

Settimana 16

21–27 Luglio – Sole nel Sole – Calore spirituale

Mantenere una generosità interiore di spirito
è il perentorio comando del mio sentimento profetico,
che ha maturato i doni divini
preparandoli nella profondità dell’anima
portandone i frutti all’Io.

Settimana 17

28 Luglio – 3 Agosto – Sole nel Sole – Calore spirituale

Così parla la Parola cosmica,
quella che io per mezzo della grazia delle porte della percezione
ho condotto nella mia più intima anima:
imbevi le tue profondità spirituali
con i miei ampi orizzonti cosmici
per trovare nel tempo futuro me stesso in te.

Settimana 18 – Ferro meteorico

4–10 Agosto – Sole nel Sole – Calore spirituale

Posso espandere la mia anima
così si unisca
con la Parola cosmica ricevuta in forma di seme?
Sento che devo trovare la forza
per plasmare degnamente la mia anima
come veste calzante per lo spirito.

Settimana 19 – Ferro meteorico

11–17 Agosto – Sole nel Sole – Calore spirituale

In segreto, comprendo ora
con la memoria cos’ho da poco ricevuto
sarà l’obiettivo ulteriore del mio anelare:
così, sempre rafforzandosi, le forze dell’Io
saranno risvegliate dall’interiorità
e crescendo, doneranno me a me stesso.

Settimana 20

18–24 Agosto – Sole nella Terra – Calore terreno

Finalmente sento la realtà della mia vita,
che, separata dall’esistenza del mondo,
si annienterebbe da se stessa,
ed edificando solo sulle sue stesse fondamenta,
porterebbe la morte a se stessa.

Settimana 21

25–31 Agosto – Sole nella Terra – Calore terreno

Sento un potere misterioso, portar frutto
prende forza per donare me a me stesso.
Avverto maturare il seme
e questo presagio, colmo di luce, intesse
in me sulla potenza del mio Io.

Settimana 22

1–7 Settembre – Sole nella Terra – Calore terreno

La luce da ampi spazi cosmici
opera sull’interiorità con vivo potere;
venendo trasformata così in luce dell’anima
risplende nelle profondità dello spirito
per portare alla nascita dei frutti
così che dall’Io dei mondi
maturerà l’Io umano nel corso del tempo.

Settimana 23

8–14 Settembre – Sole nella Terra – Calore terreno

Va mitigandosi nell’umida aria autunnale
la magia seducente dei sensi;
la radianza rivelatrice della luce
è offuscata da opachi veli di nebbia.
Nelle ampiezze intorno a me posso contemplare
il sonno invernale dell’autunno
la vita dell’estate ha donato
se stessa alla mia custodia.

Settimana 24 – Equinozio d’Autunno

15–21 Settembre – Sole nella Terra – Calore terreno

Senza sosta creando se stessa
la vita dell’anima diviene consapevole dell’Io.
Lo spirito cosmico, anelando,
rinnova se stesso conoscendo se stesso,
e dall’oscurità dell’anima
crea il frutto del volere generato da se stesso.

Settimana 25

22–28 Settembre – Terra nell’Aria – Terreno lucente

Io posso appartenere a me stesso
e irradiando spande la mia luce interiore
nell’oscurità dello spazio e del tempo.
Tutta la creazione va ad addormentarsi,
ma l’anima più intima deve rimaner desta
e portare in piena veglia il luccichio del Sole
nel fluire ghiacciato dell’inverno.

Settimana 26 – Arcangelo Michele

29 Settembre – 5 Ottobre – Terra nell’Aria – Terreno lucente

Oh Natura, la tua vita materna
io la porto entro l’essenza del mio volere.
E la potenza infuocata del mio volere
temprerà il mio anelare allo spirito,
quel senso dell’Io sorge da esso,
per afferrare me in me stesso.

–––––––––––––––––––––––––– Punto di Riflessione ––––––––––––––––––––––––––

Settimana 27

6–12 Ottobre – Terra nell’Aria – Terreno lucente

Quando penetro nei recessi del mio essere,
là si agita un’attesa carica speranze
osservando me stesso, posso trovare me stesso
quale dono di un Sole estivo, un seme
che irradiando calore vive nell’aria autunnale
come forza germinante dell’anima.

Settimana 28

13–19 Ottobre – Terra nell’Aria – Terreno lucente

Posso, nella neonata vita interiore,
percepire gli ampi orizzonti in me.
La forza e radianza del mio pensiero –
venendo dal potere solare dell’anima –
può risolvere i misteri della vita,
e concedere ora d’esaudire i desideri
le cui ali da tempo sono state tarpate dalla speranza.

Settimana 29

20–26 Ottobre – Terra nell’Acqua – Terreno astrale

Per alimentare la scintilla del pensiero in una fiamma
con il mio forte impegno,
per leggere il significato interiore della vita
che promana dalla fonte di forza dello spirito cosmico:
questa è la mia eredità estiva,
il mio conforto d’autunno, la mia speranza invernale.

Settimana 30

27 Ottobre – 2 Novembre – Terra nell’Acqua – Terreno astrale

Prosperano nella luce della mia anima
i frutti maturi del pensiero:
alla certezza dell’Io cosciente
il fluire del sentire è trasformato.
Ora posso percepirlo gioiosamente
il risveglio spirituale dell’autunno:
l’inverno susciterà in me
l’estate dell’anima.

Settimana 31

3–9 Novembre – Terra nell’Acqua – Terreno astrale

La luce dalle profondità dello spirito
anela a irraggiare dall’esterno, imbevuta di Sole;
trasformato in portentoso volere di vita
brilla nell’ottusità dei sensi
per portare alla nascita i poteri
per cui le forze creative, guidate dall’anima,
matureranno in gesta umane.

Settimana 32

10–16 Novembre – Terra nell’Acqua – Terreno astrale

Sento la mia stessa forza fruttificare,
e rafforzarsi per restituirmi al mondo.
Sento il mio più intimo essere carico di potere
per rivolgersi con intuizione più chiara
verso l’intessere del destino di vita. 

Settimana 33

17–23 Novembre – Terra nell’Acqua – Terreno astrale

Finalmente senso la realtà del mondo
che, mancando della comunione con la mia anima,
sarebbe di per sé una vita gelida e vuota
che mostrandosi impotente
a ricreare se stessa nelle anime,
troverebbe in sé solo la morte.

Settimana 34

24–30 Novembre – Terra nell’Acqua – Terreno astrale

Sento segretamente nell’interiorità
come tutto ciò che ho preservato del passato
viene vivificato da un risorto senso dell’Io:
questo, risvegliandosi, riverserà forze cosmiche
nelle azioni esteriori della mia vita
e crescendo, mi modella nella vera esistenza.

Settimana 35 – Prima di Avvento

1–7 Dicembre – Terra nel Sole – Terreno spirituale

Posso conoscere la realtà della vita
così che venga ritrovato di nuovo
nell’impulso creativo della mia anima?
Sento che mi è stato concesso il potere
per rendermi un’umile parte,
a suo agio entro l’Io cosmico.

Settimana 36 – Seconda di Avvento – Immacolata

8–14 Dicembre – Terra nel Sole – Terreno spirituale

Là, nelle profondità del mio essere, parla
intenta alla rivelazione,
la Parola Cosmica, misteriosamente:
imbevi le mete della tua opera
con la mia chiara luce spirituale
per per offrire in sacrificio te attraverso di me.

Settimana 37 – Terza di Avvento – Solstizio d’Inverno

15–21 Dicembre – Acqua nel Sole – Astrale spirituale

Portare la luce dello spirito nella notte invernale cosmica,
è l’anelito ardente del mio cuore,
così che quei lucenti semi dell’anima
possano metter radice nel suolo di mondi
e la Parola Divina attraverso l’oscurità dei sensi
risuona, trasfigurando la vita tutta.

Settimana 38 – Quarta di Avvento – Atmosfera di Natale – Notti Sante

22–28 Dicembre – Acqua nella Terra – Astrale terreno

Il figlio dello spirito nato nel grembo della mia anima
è libero da ogni incanto.
Nella sublime contentezza del cuore
la santa Parola Cosmica ha generato
il celeste frutto della speranza,
che cresce gioendo nei sublimi mondi
dalle radici del mio divino essere.

Settimana 39 – San Silvestro – Capodanno – Notti Sante

29 Dicembre – 4 Gennaio – Acqua nella Terra – Astrale terreno

Arrendendomi alla rivelazione dello spirito
ottengo la luce dell’essere cosmico;
la forza del pensiero, crescendo in chiarezza,
ottiene la forza per donarmi me stesso,
e risvegliandosi si libera
il mio senso dell’Io dalle forze del pensiero.

Settimana 40 – Epifania

5–11 Gennaio – Acqua nella Terra – Astrale terreno

E quando vivo nelle profondità dello spirito,
e quando abito nelle fondamenta della mia anima,
là fluisce dagli amorevoli mondi del cuore,
a colmare la vana illusione dell’egoismo,
l’infuocato potere della Parola Cosmica.

Settimana 41

12–18 Gennaio – Acqua nella Terra – Astrale terreno

Il potere creativo dell’anima
anela dallo stesso centro del cuore verso l’esterno
per accendere ed infiammare le forze date dagli dei
alla giusta attività nella vita umana;
l’anima così plasma se stessa
nell’amare umano e nell’agire umano.

Settimana 42

19–25 Gennaio – Acqua nell’Aria – Astrale lucente

Ora nell’oscurità avvolgente dell’inverno
l’anima si libera ardentemente mossa
a manifestare la sua forza innata,
a guidare se stessa nei regni delle tenebre,
anticipando così
attraverso il calore del cuore, la rivelazione del mondo dei sensi.

Settimana 43

26 Gennaio – 1 Febbraio – Acqua nell’Aria – Astrale lucente

Nelle profondità invernali s’accende
la vera vita spirituale in un brillante calore;
dona alla parvenza del mondo,
il potere di essere per mezzo delle forze del cuore.
Cresciuta in forza, l’anima umana sfida
la freddezza del mondo con il fuoco interiore.

Settimana 44 – Presentazione di Gesù al Tempio

2–8 Febbraio – Acqua nell’Aria – Astrale lucente

Anelando a nuovi stimoli sensoriali,
la chiarezza dell’anima riempirebbe,
memore della nascita spirituale ottenuta,
la sconcertante crescita rigogliosa del mondo,
col il volere creatore del mio pensare.

Settimana 45

9–15 Febbraio – Acqua nell’Aria – Astrale lucente

La mia forza di pensiero si consolida
congiunta alla nascita dello spirito.
Innalza gli oscuri stimoli dei sensi
a piena chiarezza.
Quando la pienezza dell’anima
desidera unirsi al divenire del mondo,
la rivelazione dei sensi
riceve la luce dal pensare.

Settimana 46

16–22 Febbraio – Acqua nell’Aria – Astrale lucente

Il mondo minaccia di stordire
le forze innate della mia anima;
Ora, memoria, vieni a me
dalle profondità dello spirito, accendendo la luce;
rafforza la mia vista interiore
che solo per mezzo della forza di volontà
diviene capace di sostenere se stessa.

Settimana 47

23 Febbraio – 1 Marzo – Acqua nell’Acqua – Astrale vitale

Sorge dal grande grembo del mondo,
vivificando la vita dei sensi, la gioia della crescita.
Che possa adesso trovare la mia forza di pensiero
ben fortificata da divini poteri
che vigorosamente vivono nel mio essere.

Settimana 48

2–8 Marzo – Acqua nell’Acqua – Astrale vitale

Nella luce da altezze celesti
vuole fluire con forza nell’anima,
possa la certezza del pensare cosmico
risorgere a risolvere gli enigmi dell’anima –
e concentrando i suoi potenti raggi,
possa risvegliare l’amore nei cuori umani.

Settimana 49

9–15 Marzo – Acqua nell’Acqua – Astrale vitale

Sento la forza della vita cosmica:
così parla la mia chiarezza di pensiero,
richiamando il suo crescere nello spirito
attraverso notti di oscurità cosmica,
e al giungere del giorno cosmico
rivolge gli interiori raggi della speranza.

Settimana 50 – Equinozio di Primavera

16–22 Marzo – Acqua nell’Acqua – Astrale vitale

Così parla all’Io umano,
in potente rivelazione,
dispiegando i suoi innati poteri,
la gioia della crescita pervade il mondo:
porto in te la mia vita
sciolta dal suo legame incantato
raggiungendo così la mia più vera meta.

Settimana 51 – Attesa di Primavera

23–29 Marzo – Aria nel Sole – Lucente calore

Nel nostro essere interiore,
si riversano le ricchezze dei sensi.
Lo spirito cosmico trova se stesso
riflesso nel cuore umano,
che sempre dovrà rinnovare la sua forza
dalla fonte dello spirito.

Settimana 52 – Fine (Omega)

30 Marzo – 6 Aprile – Aria nel Sole – Lucente calore

Quando dalle profondità dell’anima
lo spirito si volge alla vita dei mondi
e la bellezza sgorga dalle distese dello spazio,
così da distanze celestiali
fluisce la forza vitale nei corpi umani,
unendo con la sua potente forza
l’essere dello spirito con la nostra vita umana.

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...